venerdì 13 maggio 2016

Merletto: E Gorizia resta a guardare ......


http://www.lombardiaquotidiano.com

Il Friuli Venezia Giulia e Gorizia, in primis, non possono certo vantare la primogenitura nell'arte del merletto. Ciò in quanto sono tante le località nelle quali, nel tempo, si sono sviluppate queste arti, da Nord a Sud. Ciò nonostante spiace constatare che - ancora una volta - sono altri che per primi hanno pensato a come bel valorizzare questo patrimonio culturale.





di Marilisa Bombi

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato - all'unanimità - l'accordo di partenariato tra il Comune di Novedrate, in provincia di Como, il comune spagnolo di Concello De Camarinas e quello portoghese di Camara Municipal, ovvero - a dire della Regione - le capitali mondiali della tradizione del pizzo, e precisamente del merletto a fuselli. Queste città faranno fronte comune per la salvaguardia, la promozione e l’innovazione della comune tradizione. Obiettivo dell’intesa, illustrata in Consiglio, “è ottenere per il merletto il riconoscimento da parte dell’Unesco di patrimonio immateriale dell’umanità. Si tratta di un’arte antica del territorio che rappresenta un artigianato lombardo di qualità,e una tradizione storica che il lavoro di generazioni di donne continuano a tramandare”. Novedrate e Cantù, in provincia di Como, sono da tutti riconosciuti come le capitali dei merletti. È qui che nel 1977 venne inaugurata la prima edizione della Mostra che poi negli anni si è evoluta diventando una rassegna internazionale. Quella del pizzo è una delle tradizioni più antiche della Lombardia, che il lavoro di generazioni di donne continua a tramandare. Sempre all’unanimità, l’Assemblea ha inoltre approvato un ordine del giorno, presentato da parte del PD dalla consigliera Laura Barzaghi e che prevede l’estensione dell’intesa anche per i Comuni del distretto canturino, della provincia di Como e la Brianza.

1 commento:

Maria Vittoria Ovidi ha detto...

Sono la coordinatrice del progetto di candidatura del Merletto italiano a Patrimonio immateriale dell'Umanita' dell'UNESCO.
Ci sto lavorando da due anni. Gorizia fa parte del progetto, che comprende: Venezia, Bologna, Cantù, Varallo Sesia, Gorizia, Forlì, Meldola, Chiavari, Rapallo, Santa Margherita Ligure, Bosa, L'Aquila, Latronico, Chioggia, Burano, Bolsena, Orvieto, Sansepolcro.Siamo DICIOTTO città' italiane. Siamo al rush finale del progetto? La storia di Novedrate e' solo un lancio pubblicitario. Non si può' accettare , solo per fini politici una forza a tre , Novedrate, Spagna e Portogallo che hanno molto poco in comune, se la Regione Lombardia, invece di "chiacchierare", si informasse, darei spiegazioni. La tradizione del merletto parte da Venezia , si estende in Borgogna, Fiandre, Gran Bretagna, la Spagna e il Portogallo sono anni luce lontano dalle nostre tradizioni. Prima si pensa al Merletto italiano poi eventualmente si può' pensare all'Europa. Cominciamo a rispettare le nostre eccellenze. Io sarò a Gorizia il 10 giugno. Mi piacerebbe incontrarvi.