domenica 4 gennaio 2015

Qual è la farmacia oggi di turno?



Quando la forma sostituisce la sostanza: il cattivo esempio dell’Asl n. 2 Goriziana 

di Marilisa Bombi

Dare servizi al cittadino. Questo è l’obiettivo ma anche input che l’informatica dovrebbe agevolare e che, di fatto, in molte realtà è già cosa fatta. Insomma, basta navigare un po’ nelle pagine dell’Agenzia delle entrate per rendersi conto di come un sito web dovrebbe essere organizzato e strutturato. Per farla breve, anche se non tutti possono disporre del tempo necessario per studiare il codice dell’Amministrazione digitale per avere chiari quali sono gli intenti che il codice in questione intende perseguire, è sufficiente richiamare il vecchio proverbio “tra il dire ed il fare ci sta di mezzo il mare”  per immaginare che la Direzione della locale Azienda per i servizi sanitari,  non ha chiara la distinzione tra forma e sostanza. L’occasione viene dalla ricerca on-line delle farmacie di turno.
Provare per credere! In sostanza, mentre l’Azienda triestina organizza un efficientissimo sistema di ricerca, nel quale è sufficiente indicare la via, per avere immediatamente l’indirizzo della farmacia di turno più vicina al luogo indicato, per la provincia di Gorizia le cose si complicano. In un unico file pdf, distinto comunque per le diverse aree, Gorizia città, alto e basso Isontino, Grado e Monfalcone, l’Ass2, elenca, di mese in mese, (fino al febbraio 2015) i turni delle farmacie indicando il cognome del titolare o anche no, com’è il caso della farmacia D’Udine la cui titolare è la dott.ssa Bravi. Non una legenda, con l’indicazione della via ed il numero civico, ma solo un cognome o comunale 1/2 per individuare le due municipalizzate, quella di via San Michele e quella di Sant’Anna. In pratica, per chi non vive da almeno un bel po’ di tempo a Gorizia ed ha, nel frattempo, memorizzato nome ed ubicazione delle diverse farmacie cittadine, parte la caccia al tesoro anche perché ormai pochi sono ancora abituati alla consultazione dell’elenco telefonico. Per non parlare dei turisti in transito ai quali un nome può non dire nulla. Sta di fatto che a far data dal 1° gennaio di quest’anno, per effetto della riforma sanitaria del Friuli Venezia Giulia, approvata con legge regionale 17/2014, ai sensi dell’art. 5 comma 1 lett. b) è stata istituita la nuova AZIENDA PER L’ASSISTENZA SANITARIA N.2 “BASSA FRIULANA – ISONTINA” con sede legale a Gorizia in Via Vittorio Veneto, 174. Siamo, quindi, al nastro di partenza …….troppo presto anche solo per immaginare se prevarrà la caparbietà friulana o la passività goriziana.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

...o l'efficienza triestina!

Michela Pecora ha detto...

Posto questo link Federfarma perché lo trovo utile. Ci sono i turni e cliccando sul nome della farmacia si ottengono tutte le informazioni. Con buona pace di Insiel... http://www.farmaciefvg.it/mappa-turni-delle-farmacie/turni-gorizia-citta.html

Piazza Traunik ha detto...

Per Anonimo: ma la nostra Asl è stata accorpata a quella di Palmanova, mica a quella di Trieste!!! :)
Grazie Michela!
Marilisa